venerdì 17 dicembre 2021

Un altro gioiello all'interno del parco

Il Five Mudra Mandala è un edificio a sei piani che si trova su un’isola del Fragrance Lake e che segue lo stile architettonico del buddismo tibetano, caratterizzato da un tetto dorato, da colorate stelle filanti di sutra intorno, da enormi acquari dorati e da suggestive bandiere di preghiera.

L’edificio occupa 8000 mq (come un normale campo da calcio!) ed alto 31,55 metri; al suo interno si trovano cinque diverse statue di Buddha che incarnano vari aspetti dell’illuminazione. I “Cinque Buddha della saggezza” sono custoditi in cinque direzioni: Rratnasambhava a sud, Amitabha a ovest, Amoghasiddhi Buddha a nord, Akshobhya a est e Vairocana Buddha al centro.

La decorazione interna è sacra, pura e solenne, con l’esposizione di varie opere di arte buddista, come dipinti, affreschi, Thangka, platino oro e sculture in legno, tutte rappresentanti una spettacolare arte Mandala.

I visitatori possono anche prendere parte ad alcune attività tibetane in questo edificio.









sabato 4 dicembre 2021

Il Louvre d’Oriente

Il Brahma Palace, all’interno del parco del Grand Buddha di Lingshai, è stato eretto nel 2008, insieme al Palazzo dei Cinque Sigilli, con la finalità di arricchire il carattere spirituale buddista di questo luogo.

Situato ai piedi della collina Lingshan, pur essendo una costruzione moderna, è stato disegnato secondo l’architettura tradizionale buddista cinese ed è caratterizzato da un layout armonioso, un alto colonnato e una cupola che svetta sulla intera costruzione, il tutto ornato da facciate con decorazioni in granito e pavimenti artistici in marmo.

A causa dei suoi straordinari lavori di pietra, metallo, arte e design, è stato soprannominato “il Louvre d’Oriente” o “Buddhist Wonderland” nella comunità architettonica internazionale.

I lavori incominciarono nel 2005 e furono completati nel 2008, quando il Palazzo venne aperto al pubblico. Il costo totale fu di 2,6 milioni di Yuan (pari a circa 380 milioni di dollari) dell’epoca.

La facciata è stata realizzata dalla Dinglistone Company utilizzando il granito G682. L'azienda è specializzata in grandi progetti ad alto valore artistico. Solo per la facciata e l'ingresso sono stati realizzati circa 100.000 m² di muratura in pietra. "Tutto lavorato a mano", afferma Andrew von Dinglistone, "c'erano semplicemente troppi dettagli nella progettazione per l'implementazione dei macchinari". 

Per accedere al Palazzo i visitatori devono indossare dei copri-scarpe per proteggere il prezioso pavimento. Inoltre possono avere a disposizione audioguide che spiegano la costruzione dell’opera che andranno a visitare.

Il Palazzo è caratterizzato da tre piani e cinque torri di varie dimensioni; i principali ambienti sono la Sala del Corridoio, la Sala della Torre e la Sala dell’Altare.

All’ingresso, i visitatori possono apprezzare una struttura in legno di Dongyang, eleganti murales dei pittori Dunhuang, grandi dipinti ad olio e pittoresche lampade cloisonné Sumeru, oltre a vari altri tesori d’arte sparsi per il Palazzo.

Le pareti e il soffitto della Sala della Torre sono incisi con decorazioni buddiste. L’edificio stesso è un’esposizione di opere in pietra ispirate ai tradizionali disegni buddisti di grotte, tetti d’oro e lavori di rilievo religioso, accompagnati da motivi tradizionali cinesi di lacca, intagli e arte tradizionale, portati qui dai principali centri buddisti, disegni tradizionali dello zodiaco e dipinti dell’era Tang.

Si possono anche ammirare opere d'arte occidentali, che per la maggior parte simboleggiano l'estensione del buddismo in Asia e il costante dialogo artistico della Cina con l'Occidente.

I loti smaltati di opale e giada si trovano in ogni decorazione ed hanno lo scopo di portare virtù e prosperità. 

Il punto focale del palazzo è la statua del Buddha seduto, realizzata con 10 kg di oro puro dietro un muro abbagliante di vetro tradizionale cinese (Liuli).

Il Palazzo ospita un museo di arte contemporanea asiatica, una sala espositiva, una sala per gli spettacoli, una sala per concerti e un corridoio dedicato all’arte buddista. Al suo interno, inoltre, vi sono strutture in grado di ospitare riunioni e assemblee internazionali oltre che mostre temporanee.

A diversi orari della giornata, nell’altare del Palazzo si tiene una esibizione quotidiana: l’Ode di Buon Auspicio. Lo spettacolo narra, attraverso una combinazione di musica e dramma, la storia tradizionale di Sakyamuni che, da una reale elité, divenne un monaco in cerca di una maggiore illuminazione, per poi divenire lui stesso un Buddha.

Al complesso è stato assegnato il Luban Award, il premio più prestigioso per l'architettura e l'ingegneria edile in Cina.






















Nella prateria mongola