venerdì 16 dicembre 2022

La prima strada del Regno di Shu

Jinli Ancient Street è una famosa strada pedonale e commerciale a Chengdu, ricca di edifici antichi con stili architettonici della tarda dinastia Qing e un gran numero di bar, case da te e ristoranti.

Detta “La prima strada del Regno di Shu”, Jinli Ancient Street venne originariamente costruita come strada commerciale durante il regno di Shu (221 d.C. – 263 d.C.), quando divenne il luogo più famoso per il baldacchino, un tessuto ricco e ornato. Venne poi ricostruita su modello dello stile architettonico tradizionale della Provincia del Sichuan durante la dinastia Qing (1644 – 1911) ed aperta al pubblico, in una prima parte (con la casa da te, il palcoscenico teatrale, il negozio di liquori, i negozi di artigianato locale, le bancarelle di arti e mestieri e il negozio di alimentari) nel 2004 e in una seconda parte (con l’audace introduzione dell’acqua in circolazione nella via, a formare il paesaggio “Jinli Water Bank”) nel 2009.

Ad una estremità di Jinli Ancient Street c’è un imponente arco su cui è scolpita la scritta “Jinli Street”. Di lì la strada, lastricata di lastre di pietra verde, si snoda attraverso Chengdu per una lunghezza di 350 metri e un’area complessiva di 30.000 metri quadrati, combinando la cultura del periodo dei Tre Regni con le usanze popolari del Sichuan.

Di solito si arriva alla strada dopo aver visitato il vicinissimo tempio Wuhou e si può rimanere incantati dal suo armonioso mescolarsi di atmosfere della Cina antica e moderna. Elencata nelle “National Top Ten City Commercial Pedestrian Street” nel 2004 e nominata “Base dimostrativa nazionale dell'industria culturale” dal Ministero della Cultura nel 2006, la strada è il concentrato della vita cittadina di Chengdu: artigiani locali creano dipinti di zucchero, calligrafie, piatti di porcellana antica, bacchette, te, lanterne, trapunte di seta, figurine di argilla, intagli di carta e ricami Shu, piccoli negozietti vendono ornamenti e souvenirs, bancarelle propongono di cibo locale caratteristico di ogni genere.

Chengdu è famosa per il cibo locale, particolarmente piccante: in Jinli Ancient Street si possono provare il manzo Zhang Fei (prodotto nella città di Langzhong nel Sichuan), la torta di sesamo (tipica di Chongzhou), le tagliatelle di grano saraceno, il Sandapao (fatto di riso appiccicoso, zucchero di canna, sesamo e fagioli), il riso glutinoso fermentato giallo, il budino di cagliata di fagioli, il pancake di manzo, il pollo Kung Pao (pollo saltato in padella con peperoncino e arachidi), il Mapo Tofu (tofu saltato in padella in salsa piccante), il dolce di cachi essiccati, le polpette di riso, i wonton e i dumplings bolliti…

La strada, caratterizzata da edifici – compresi case da te, negozi e hotel – modellati sullo stile architettonico di una città tradizionale del Sichuan dell’epoca dei Qing e che di sera diventa ancora più caratteristica illuminandosi di lanterne rosse, viene visitata da circa 18 milioni di turisti all’anno. Le stele in legno e le pareti in mattoni le donano un fascino antico.

Oltre al cibo locale, in Jinli Ancient Street si possono trovare numerosi bar e ristoranti, che offrono la perfetta combinazione di culture antiche e moderne. La maggior parte di questi posti è arredata con dettagli e mobili tradizionali, ma con tutti i comfort moderni. I negozianti e i camerieri sono tutti vestiti con abiti in stile tradizionale, in modo da far sentire i visitatori come proiettati indietro nel tempo, in un luogo perfetto per far pausa, riposarsi e immergersi nella cultura locale.

Nel mezzo di Jinli Ancient Street si trova un palcoscenico in legno, che sembra un antico padiglione, appositamente progettato per eseguire delle rappresentazioni classiche: l’Opera del Sichuan è una delle più famose in Cina, con una storia lunga secoli, e caratterizzata da musica folk e da un bellissimo e veloce cambio di costume e di trucco degli attori (detto Face Changing) finalizzato a rivelare i cambiamenti emotivi dei personaggi (l’attore esegue il cambio di volto strappando, strofinando o soffiando via la maschera sul suo viso, per rivelare un’altra maschera), ma anche spettacoli di marionette e di ombre, tramandati per secoli, ed altre arti tradizionali cinesi. Il palco è diventato, negli anni, un popolare luogo di incontro per la gente locale e, spesso, qui vengono proiettati film all’aperto.

Oltre che al palcoscenico, è possibile assistere agli spettacoli dell’Opera di Sichuan anche in alcuni ristoranti e case da te: mentre si degusta cibo locale, è possibile assistere gratuitamente a queste esibizioni caratteristiche di Chengdu e, in particolare, di Jinli Ancient Street.

Altri spettacoli a cui i turisti possono assistere e anche prendere parte sono le cerimonie nuziali locali, le esibizioni in costumi tradizionali, le veglie notturne, lo spettacolo di portantine da sposa e sedie di bambù, esibizioni di lanterne durante la Festa delle Lanterne, la gara di cibo durante il Dragon Festival, la Festa di metà autunno caratterizzata da una gloriosa luna piena…

Jinli Ancient Street è una via pedonale, quindi può essere visitata durante tutto l’anno. I periodi migliori, però, vanno da marzo a giugno e da settembre a novembre: sebbene la temperatura in estate e in inverno non sia troppo alta o troppo bassa, l’aria è molto umida a Chengdu, quindi l’estate risulta un po’ troppo soffocante e l’inverno appiccicoso, mentre la primavera e l’autunno restano le stagioni migliori per una visita.




























































Nella prateria mongola